Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce

Il senatore: confermo tutto, quei commissari sono incapaci al quadrato

http://www.kodning.nu/dqw/5835 Intervista a Vincenzo D`Anna - II senatore: confermo il mio giudizio quei commissari sono inadeguati 
 
«Angelucci e Verdini? L'accordo riguarda una proposta di legge La nomina? Punto su Cinque» 
 
source Senatore D'Anna, in questi giorni tutti vittime di fuorionda? Lei, De Luca. 
 
«Eravamo d'accordo che non avrebbero ripreso gli incontri privati. E invece, con un microfono direzionale, hanno carpito qualche passaggio della conversazione. Ma posso spiegare tutto». 
 
go to link Anche l'epiteto di «coglione» al commissario Polimeni? E di «trastolatore» al vice D'Amario? 
 
«Sì, anche quelli. Sono giudizi che confermo. Polimeni è un coglione, anzi la radice quadrata di un coglione. D'Amario è un maneggione, uno che tratta le questioni dal punto di vista politico, che fa propaganda per il Nuovo Centrodestra. La differenza è che dall'ombelico di Polimeni sgorga acqua santa, da quello di D'Amario no perché è più pragmatico, diciamo...». 
 
binary options swissquote Non le sembra di essere troppo severo? 
 
«Niente affatto. Per colpa loro i 30 milioni che De Luca stava per sbloccare non sono mai andati ai centri convenzionati». 
 
day trading options basics I 30 milioni del «messaggino di Lotti»? 
 
«Proprio così. Sono soldi che il presidente della Regione avrebbe voluto stanziare per coprire, fino al 31 dicembre, le prestazioni fornite dai centri convenzionati rivolte a malati oncologici, diabetici, disabili. Questo perché i calcoli sono stati sbagliati, i soldi sono finiti e la gente non può curarsi. O peggio; se vuole farlo, deve pagare di tasca propria. De Luca aveva trovato una soluzione per non interrompere le prestazioni, ma Polimeni e D'Amario si sono opposti. Se ne devono andare». 
 
forex trading websites in uk Allora meglio avere un governatore-commissario, come prevede la nonna battezzata da qualcuno «ad De Lucani»? 
 
«Certo. L'anno prossimo De Luca procederà con un'attenta e reale analisi dei fabbisogni delle prestazioni sanitarie stanziando le risorse necessarie, cosa che non hanno fatto Polimeni e D'Amario». 
 
gra na rynku forex forum Perché secondo lei? 
 
«Per inerzia, pigrizia, indolenza, incapacità. Scelga lei. Io so solo che alla fine l'unico accordo siglato da De Luca, per effetto dell'unica deroga concessa dai commissari, è stato con le case di cura, che garantiranno le prestazioni fino al 31 dicembre con uno sconto del 30 per cento sulle tariffe. Ai centri convenzionati, invece, non è andato neppure un centesimo». 
 
forex hyderabad ameerpet Nell'incontro con Falanga, Schiavone e Crispino ad un certo punto lei parla anche di nomine accennando ad «un accordo con Angelucci e Verdini» sull'incarico ad un tecnico. 
 
«L'accordo con Angelucci e Verdini riguarda una proposta di legge grazie alla quale anche le strutture pubbliche, oggi pagate a pie di lista, saranno soggette a tariffa come quelle private che, tanto per essere chiari, costano da 3 a 5 volte in meno». 
 
forex airport Nel fuorionda, però, lei non parla della proposta di legge ma di una nomina.
 
 «La nomina è quella di Ettore Cinque. Ecco qua. Un tecnico, una persona capace, perbene». 
 
100 forex trading system E quando lei dice «la mandiamo via» a chi si riferisce? 
 
«A Polimeni». 
 
see url No, lei dice «la mandiamo via», alludendo ad una donna. Di chi si tratta? 
 
«Guardi che intendo Polimeni. E poi non è mica una congiura di palazzo». 
 

Presidenti Regioni Commissari alla Sanità con verifica semestrale. Approvato emendamento in Commissione Bilancio Camera Deputati

I Presidenti di Regione potranno diventare commissari straordinari alla sanità, ma ogni sei mesi ci sara' una verifica sul loro operato. Lo prevede l'emendamento all'articolo 58 riformulato dal relatore Mauro Guerra e presentato in commissione Bilancio. L'emendamento e' quindi identico a quello fortemente contestato dalle opposizioni, secondo cui il testo e' tagliato per il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. La novità e' rappresentata dai tavoli tecnici che con cadenza semestrale devono verificare se il lavoro corrisponde ai piani di rientro definiti. La relazione sara'' inviata ai ministri della salute e dell'economia e trasmessa al Consiglio die Ministri che potrà poi assumere le determinazioni del caso.

Sanità, Riorganizzazione rete laboratori analisi, D'Anna (Federlab): "Su licenziamenti, inutili allarmismi agitati da chi vuole eludere la legge"

day trading the forex market NAPOLI. "Inutili allarmismi agitati da coloro che intendono eludere la legge". Così, in una nota, il senatore  support resistance forex trading Vincenzo D'Anna, presidente nazionale di  FederLab Italia (l'associazione di categoria maggiormente rappresentativa dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatori privati accreditati), in merito alla notizia, diffusa questa mattina da un noto quotidiano, delle 2.000 lettere di licenziamento che sarebbero già pronte per essere inviate a causa della "riorganizzazione della rete dei laboratori" in Campania. "I ventilati esuberi di personale - spiega D'Anna - sono di gran lunga inferiori rispetto a quelli annunciati da sedicenti associazioni di categoria che sono da tempo impegnate in una battaglia di retroguardia tendente ad eludere il rispetto delle norme riguardanti l'obbligo di accorpamento dei piccoli laboratori non in grado di garantire il mantenimento dei requisiti organizzativi e di qualità imposti dalla legge".

Leggi tutto...

Sanità' D'Anna (Ala): "Su calcolo tariffe sanitarie procedure arraffazzonate. Intervengano Renzi e il Ministro Lorenzin". Comunicato Stampa

ROMA. "Nonostante la legge abbia imposto la nomina di un'apposita commissione di esperti (che si avvale, tra l'altro, della non gratuita collaborazione di una prestigiosa università milanese) per la rilevazione dei costi di produzione delle prestazioni specialistiche, così da determinare il calcolo corretto delle tariffe di remunerazione per i laboratori di analisi e per le altre branche, il ministero della Salute si prepara ad adottare, entro il 30 settembre, l'ennesimo simulacro di nomenclatore tariffario con vigenza limitata nel tempo". Lo dice, in una nota, il senatore di Ala (Alleanza LiberalPopolare Autonomie) Vincenzo D'Anna, membro della commissione Igiene e Sanità, che poi così prosegue: "sono ormai trascorsi inutilmente 20 anni dall'adozione dell'ultimo tariffario correttamente redatto. Ebbene, nonostante le ripetute indicazioni formulate dagli aditi giudici amministrativi, si preferisce eludere la procedura arraffazzonando metodi approssimativi al solo fine di ridurre ulteriormente l'importo delle tariffe". "A questo punto - rincara la dose D'Anna - non resta che confidare nell'intervento del presidente del Consiglio Renzi e del preposto ministro alla Salute Lorenzin affinché migliaia di operatori sanitari non restino essi stessi vittima di un sistema nel quale la qualità delle prestazioni erogate sia minacciata dall'insufficienza delle tariffe di remunerazione"

Leggi tutto...

SANITÀ – D’Anna (Federlab): “Campania danneggiata. Pochi fondi per i cittadini di altre regioni che vogliono curarsi da noi. Pronto ricorso a Corte dei Conti”

NAPOLI. Federlab Italia, l’associazione di categoria maggiormente rappresentativa dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatori privati accreditati (con oltre 2.000 associati in tutto il Paese), ha deciso di ricorrere alla Corte dei Conti diffidando tutte le altre regioni contro la brusca riduzione dei fondi destinati a quanti, non residenti in Campania, abbiano deciso di curarsi in quella regione.

“Una anomalia tutta italiana” come la definisce il senatore Vincenzo D’Anna, presidente di Federlab, tirando in ballo l’ultimo decreto sulla programmazione 2016-17 della Regione Campania, in materia di Spendig Review. Un atto nel quale la struttura commissariale stabilisce l’impossibilità di “un incremento del tetto di spesa per maggiore mobilità attiva interregionale”,

Leggi tutto...

Sei qui: Home Notizie dalle Regioni Notizie Nazionali

FederLab Italia [Coordinamento Nazionale dei Laboratori di Analisi]
 Telefono 06.97841201 - Fax 06.93579826 - Codice Fiscale 97459130585
 E-mail: info@federlabitalia.com - E-mail (PEC): federlabitalia@pec.it

Presidente Nazionale: Sen. Dott. Vincenzo D'Anna 
Webmaster: Antonio Castaldi - Copyright © 2007- 2017Tutti i diritti riservati - Privacy