Accept Cookies?
Provided by OpenGlobal E-commerce

Ddl Lorenzin. La chiusura dei lavori in Commissione Affari Sociali slitta a settembre. Resta irrisolto il nodo professioni

see url Niente da fare per il Disegno di legge Lorenzin sulla riforma degli Ordini delle professioni sanitarie e le sperimentazioni cliniche. L'intento della Commissione Affari Sociali era quello di chiudere il lavori entro l'estate per poi concludere l'iter in Aula alla Camera a settembre. Ma, i lavori sul decreto vaccini da una parte, e dall'altra la questione ancora irrisolta riguardante il riconoscimento per le nuove professioni sanitarie, hanno reso di fatto impossibile la conclusione dei lavori entro la prossima settimana.
 
Sulle professioni santarie, il punto di incontro trovato è quello di proseguire verso il riconoscimento per osteopati e chiropratici, ma senza il ricorso a sanatorie. Ad oggi, però, una soluzione che riesca a tenere insieme le due cose e soddisfare maggioranza e Ministero della Salute non è ancora stata trovata. Da qui lo slittamento alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva. 
 
L'approvazione del provvedimento a questo punto potrebbe diventare a rischio. Le ulteriori modifiche che verranno approvate in Commissione Affari Sociali dovrebbero essere concordate con la Commissione Sanità del Senato. Solo in questo modo, e con una possibile approvazione del Ddl ad ottobre da parte dell'Aula di Montecitorio, ci sarebbero i tempi per un agevole e rapido passaggio a Palazzo Madama. Altrimenti, considerato l'impegno nei prossimi mesi del Parlamento per la futura legge di Bilancio, potrebbero non esserci i tempi tecnici per un ulteriore rinvio del testo tra le Camere alla luce - a quel punto - dell'imminente fine della legislatura.

http://blessingscleaning.com/dqo/6195 Fonte: Quotidiano Sanità

Commissariato l’Ordine Nazionale dei Biologi!!

Informiamo i Biologi Italiani che a seguito dell’Ordinanza del Consiglio di Stato n. 2884 del 13 giugno 2017, il Ministro della Giustizia  go here On.le Andrea ORLANDO ha decretato la nomina di un Commissario Straordinario per l’Ordine Nazionale dei Biologi.

Si tratta dell’ex magistrato http://www.kodning.nu/dqw/6071 Luigi SCOTTI, napoletano, già Guardasigilli del governo Prodi. Toccherà a lui traghettare l’ONB verso il rinnovo delle cariche elettive. Il dottor  go to site SCOTTI sarà coadiuvato dal sub commissario http://eoropiedunespark.co.uk/dqb/1329 Pasquale PISCOPO, dottore commercialista, esperto di economia aziendale.

Leggi tutto...

Ordine dei Biologi: Il Consiglio di Stato annulla le elezioni indette da Calcatelli

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 2884 pubblicata oggi, 13 giugno 2017, ha, anzitutto, dichiarato la radicale nullità di tutti gli atti adottati dal Consiglio dell’Ordine successivamente alla sentenza con cui lo stesso Consiglio Stato aveva annullato le precedenti elezioni; tra questi anche la delibera del 7 giugno 2017 di indizione delle nuove elezioni.

Ha poi disposto che il Ministro della Giustizia nomini, entro 10 giorni dalla comunicazione e/o notificazione della sentenza, un Commissario straordinario, ai sensi degli articoli 20 e 41 della l. n. 396 del 1967, il quale si sostituirà agli organi consiliari dell’Ordine dei Biologi provvedendo in particolare a indire l’elezione del nuovo Consiglio dell’Ordine. 

Infine, ha stabilito che, in caso di ulteriore  inerzia, alla nomina del commissario dovrà provvedere la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, On. Avv. Maria Elena Boschi.

here  Clicca qui per visualizzare la Sentenza 

Adeguamento Tariffe: Resoconto attività svolte da FederLab Italia nei confronti del Ministero della Salute

In riferimento alle adottande nuove tariffe per la specialistica ambulatoriale,Vi rappresentiamo l’attività svolta da FederLab Italia, alla data odierna, nei confronti del Ministero della Salute.

Il Ministero della Salute in data 31 marzo 2016 convocò le Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative  della Specialistica Ambulatoriale e della Ospitalità Privata al fine di illustrare criteri, tempi e procedure per le nuove tariffe, espressamente dichiarando che le dette nuove tariffe sarebbero state adottate nel rispetto dei criteri posti dall’art. 8 sexies del DLgs 502/1992 (id est: correlazione costi/tariffe), e  con il coinvolgimento “nel lavoro” delle Associazioni di Categoria che avrebbero dovuto individuare aziende o gruppi di esse, che potessero dare informazioni sui costi sostenuti e sui volumi di prestazioni erogate.

Federlab Italia ha assolto al suo compito, e ha individuato alcune strutture sanitarie aziende che rispondevano ai criteri richiesti, inviando i relativi dati.

Leggi tutto...

Nuovo Tariffario Nazionale: Nota del Ministero della Salute

Qui di seguito la Nota del Ministero della Salute riguardante la metodologia ed i criteri per la corretta rilevazione dei costi di produzione delle prestazioni sanitarie da rilevare su un novero di strutture pubbliche e private accreditate. I dati così reperiti saranno oggetto di confronto con le Associazioni di categoria, maggiormente rappresentative, per quanto concerne i metodi di calcolo e l'utilizzo dei dati rilevati, ai sensi di legge.

Le Associazioni di Categoria sono chiamate ad indicare due laboratori privati accreditati con volumi di attività da 500.000 ad 1 milione prestazioni annue, ed un laboratorio con volumi di attività fino a 200.000 prestazioni annue. Tanto manca da rendere ulteriormente evidenti le contestazioni già proposte al Ministero in sede di riunione per la valutazione della proposta di Tariffario "ponte" che per le prestazioni di Laboratorio dica tariffe di remunerazione ulteriormente decurtate di più del 20% rispetto a quelle vigenti, a loro volta già decurtate del 30% rispetto al Nomenclatore Tariffario precedente (D.M. 18.10.2012 c.d. Balduzzi)

Non sappiamo se si tratta di un atto di resipiscenza del Ministero oppure di un atto endo-procedimentale che permetta di adottare il Tariffario "ponte" e difenderne, in quanto provvisorio, il contenuto, adducendo che sono in itinere le vere rilevazioni dei costi di produzione. In ogni caso si è giunti ad un confronto metodologico che non potrà che dare i suoi frutti in ogni sede.

see url FederLab Italia [Coordinamento Nazionale dei Laboratori di Analisi]
 Telefono 06.97841201 - Fax 06.93579826 - Codice Fiscale 97459130585
 E-mail: info@federlabitalia.com - E-mail (PEC): federlabitalia@pec.it

forex traderek Presidente Nazionale: Sen. Dott. Vincenzo D'Anna http://jacobsoncon.com.au/dqn/2524  
Webmaster:  options trades reported to irs Antonio Castaldi - Copyright © enter site 2007- 2017Tutti i diritti riservati - Privacy